CSEAAMEcocamp
  

Attraverso il reciproco contatto delle diverse culture, si intende giungere ad una formazione sulla tutela, il rispetto interculturale e la gestione ambientale. Mettendo a confronto le esperienze maturate nei diversi paesi europei e attraverso attivitá di gruppo, si propongono ed elaborano soluzioni a cui uniformare le associazioni partecipanti per una azione di diffusione nell´area di provenienza. I documenti prodotti saranno vagliati nel tempo per costituire una carta europea dei diritti-doveri dei giovani e dell´ambiente. Gli eco-camp prevedono tappe formative all´insegna dell´ambiente, del turismo compatibile e della difesa delle culture. Prevedono attivitá frontali, incontri con le amministrazioni, incontri con i cittadini e i centri giovanili, visite guidate a siti in cui si sviluppano ecoturismo e utili gestioni del territorio allo scopo di riuscire ad avere un quadro dei problemi generali legati al buon funzionamento e alla difesa dalle alterazioni di un territorio.Ultimo, ma non ultimo, diffondere il senso di comunitá e la volontá di contribuire al futuro dell´Europa.
Beneficiari del camp sono trainer ed educatori-animatori delle diverse associazioni partner che saranno poi promotori di iniziative di educazione ambientale nel loro paese. Indirettamente, pertanto, i giovani e i loro familiari. I risultati sono diffusi via internet e con apposite pubblicazioni che riassumono i lavori realizzati. Tali materiali saranno diffusi anche con appositi corsi agli educatori locali in funzione di convenzioni con diversi organi istitutivi. La popolazione viene coinvolta nel corso delle attività.
Si Utilizza essenzialmente la metodologia della ricerca scientifica e dell´imparare facendo. Giochi di simulazione e di ruolo, energeisers per affiatare il gruppo, lavori di gruppo per elaborare risposte alle tematiche proposte e attivita´sul campo per conoscere e maturare esperienze dirette.


Giuseppe Spinelli - g.spinelli@cseaam.org
center studies CSEAAM director